Struttura e Forma in concerto

Struttura e Forma in concerto

postato in: il concerto, Programma

Sabato 13 gennaio 2018

Struttura e Forma in concerto

Il progressive Rock Italiano, ha avuto, sin dagli anni 70 un riconoscimento internazionale che arriva sino ai nostri giorni. Nessun altro “genere musicale italiano” ha avuto un tale apprezzamento.

La melodia, il “coinvolgimento passionale”, tipicamente italiani hanno trovato terreno fertile nel mondo progressive, tanto da creare, negli anni 70,  una vera e propria ondata di gruppi italiani progressive di valore.

Da questo  prog italiano arriva la band “Struttura & Forma“. Nasce nel 1972, nella Genova dei “New Trolls” e dei “Delirium“, fondata dal chitarrista Franco Frassinetti, dal bassista Giacomo Caliolo, da Toni Pomara alla batteria e dal cantante-chitarrista Alex Diambrini. Da allora, la band, specie negli anni 70, ha avuto una sua dimensione concertistica, subito vari cambi di formazione, scioglimenti e “reunions” varie, come nella storia di molte band, per approdare, quindi, ai giorni nostri, al debutto discografico.

La band, riformata oggi da Franco Frassinetti e Giacomo Caliolo, arriva alla produzione del suo primo album ufficiale, “One Of Us“.

Il live vedrà una formazione che comprende:  Giacomo Caliolo  e Franco Frassinetti alla chitarra acustica ed eletttica,  ,Joe Tortorelli alla voce, Marco Porritiello alla batteria e Stefano Gatti al basso elettrico e Pierluigi Genduso Arrighi alle tastiere.

In “One Of Us” troviamo la loro musica originale degli anni 70, a cui si sono aggiunte nuove composizioni, perfettamente allineate allo stile della band.

Tra queste, vi è anche un omaggio a Greg Lake, realizzato nell’estate del 2016, che si è trasformato in tributo al grande artista, icona del prog, dopo che questi ci ha tristemente lasciati a inizio dicembre.

Il brano in questione è il classico “Lucky Man” che troviamo qui in una versione “estesa”, con nuove parti, una “nuova struttura”, arrangiata e prodotta da Beppe Crovella e Franco Frassinetti.

Crovella, membro originale degli “arti & mestieri” solista e personaggio significativo nell’arco di tutta la storia del progressive italiano è lo “special guest” nella produzione, comparendo in tutti i brani dell’album al “Mellotron“.

Il CD si apre con “Vintage Worms“, inizio del brano “Vermi” registrato nel 1972, come a ricordare “di fatto” le radici della band.

Negli “Struttura e Forma” è presente la libera ricerca creativa fuori dagli schemi degli anni 70, con la “determinata freschezza”, di chi vuole portare avanti la propria dimensione creativa ai giorni nostri.

foto-struttura-1 cover